Grande successo per l’appuntamento “LA PAROLA ALL’ESPERTO” in cui Novigos è stata ospite di IFMA Italia

Il 27 Settembre 2016 la Novigos Engineering è stata ospite dell’evento organizzato da IFMA Italia a Milano, protagonista dell’appuntamento:

“LA PAROLA ALL’ESPERTO”: Sistemi informatici e BIM nella gestione del patrimonio esistente.

I sistemi informatici per la riduzione dei costi nella gestione dei patrimoni immobiliari. La soluzione FM:Systems come sistema informatico integrato con CAD e BIM, per la gestione di spazi e manutenzione.

Hanno partecipato in qualità di relatori:

Ing. Stefano Valentini
CEO Novigos Engineering srl

Arch. Marco Frigieri
IT Manager Novigos Engineering srl

La pagina IFMA Italia, ha pubblicato un interessante articolo sui risultati dell’appuntamento, dal titolo “BIM: lo strumento per scrivere il futuro del FM”.

Per approfondire cliccare su:

link all’articolo sulla pagina IFMA:

L’intervento, come preannunciato dal titolo, ha affrontato la tematica dell’utilità di utilizzare i sistemi informatici per la gestione dei patrimoni immobiliari. L’esigenza di tenere sotto controllo l’utilizzo dei propri spazi e i relativi costi di gestione è diventata ormai una criticità sia per i proprietari di immobili che per i provider. La Novigos è bene a conoscenza della problematica in quanto nasce nel 2002 proprio per supportare le aziende con servizi tecnici e di consulenza, in particolare nel settore del Facility Management. Gli strumenti informatici, poi, sono sempre stati per la Novigos parte integrante del core business per dare sostanza alle soluzioni di cui i clienti avevano bisogno.

La soluzione a tale problematica risiede nello sfruttare le potenzialità di un sistema informatico gestionale, usualmente denominato CAFM, concretamente in grado di ridurre i costi e aumentare la qualità dei servizi.

A tal proposito il Building Information Modeling (BIM) – la prima vera innovazione nel facility management – permette di superare i limiti oggi presenti nei tradizionali sistemi CAFM. Parliamo di mancanza di dialogo e immediato collegamento tra i dati di singole planimetrie, o anche tra le varie planimetrie e le informazioni relative agli asset presenti su di esse, o ancora tra un piano di manutenzione e gli asset.
 L’intervento toccherà, quindi, i seguenti aspetti della questione:
  • I sistemi CAFM come soluzione per ridurre i costi e migliorare la qualità nel rapporto con l’utente interno.
  • Il BIM e il Facility Management come strumento per garantire la coerenza della base dati e ridurre il carico di lavoro e i costi.
  • Coesistenza tra CAD e BIM. La soluzione tecnologica ed organizzativa indispensabile.
  • FMSystems come sistema informatico per la gestione di spazi e manutenzione, integrato in modo diretto con BIM e CAD.